Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

La Scuola Agraria di Portici e la modernizzazione dell’agricol Skip to content

Doppiavoce

Info: Your browser does not accept cookies. To put products into your cart and purchase them you need to enable cookies.

La Scuola Agraria di Portici e la modernizzazione dell’agricoltura 1872-2012
View Full-Size Image


La Scuola Agraria di Portici e la modernizzazione dell’agricoltura 1872-2012



a cura di Alessandro Santini con Stefano Mazzoleni e Francesco de Stefano

Price: €150,00
€120,00
You Save: 20%


alt 24,5 cm x 29 cm
alt copertina cartonata rivestita e stampa a caldo
alt sovracoperta a colori
alt XIV + 434 pagine
alt 389 immagini a colori e 149 in b/n, numerose tabelle
alt 2015-8
alt ISBN 978-88-89972-54-0

Indice del volume
Prefazione
Presentazione
Introduzione
La formazione dell’Agricoltura moderna e delle istituzioni tecnico-scientifiche prima della fondazione della Scuola
La fondazione della Scuola e il difficile inizio
Il progresso dalla crisi agraria alla Prima guerra mondiale
Gli anni tra le due guerre mondiali
Dal secondo dopoguerra agli inizi degli anni Settanta
La Scuola di Portici e l’agricoltura verso il terzo millennio

Monografie
La sede della Scuola
I Musei delle Scienze Agrarie – Il Centro MUSA
Storia della Biblioteca e del patrimonio librario della Scuola superiore di Agricoltura
Il Centro di Portici
Gli studi in campo alimentare alla Facoltà di Agraria di Portici
La Facoltà di Agraria di Portici nel suo contesto sociale e territoriale
La modernizzazione e le trasformazioni del paesaggio agrario negli ultimi due secoli

Allegati
Documenti, leggi e decreti
Direttori e presidi della Scuola di Portici
Elenco dei laureati dalla fondazione all’aggregazione universitaria (1872-1935)


Questa opera raccoglie e ordina, in base a un’approfondita ricerca documentaria, le vicende e le tappe evolutive della Scuola Agraria di Portici, un’istituzione che ha raggiunto, nel tempo, prestigio nazionale e internazionale ed è oggi animata dal desiderio di rinverdire una tradizione e di consegnare alle nuove generazioni una valida testimonianza. Riappropriarsi di una tradizione ricca di valori è utile per affrontare gli sviluppi futuri, superando le incertezze e le perplessità sulle potenzialità di nuove strade della ricerca, per mantenere sempre più le scienze agroalimentari italiane in linea con gli indirizzi europei e mondiali.
Il ricordo critico dei trascorsi degli studi e delle attività della Scuola permette di connettere l’esperienza attuale con quella del passato. La memoria degli studiosi e degli operatori che hanno dato lustro a questa antica istituzione, mostra una storia che, se pur non priva di incompletezze, ha coniugato la cultura scientifica con le applicazioni pratiche e con la risoluzione di fondamentali problemi sociali e economici del mondo rurale.
Queste pagine si propongono di informare sui progressi, sugli eventi di rilievo, sui docenti, sui programmi di studio e sulle ricerche scientifiche della Scuola di Portici associando questa storia alle contemporanee trasformazioni dell’agricoltura italiana, riportando la testimonianza delle dinamiche vitali di ricerca del sapere e di progresso civile che hanno caratterizzato nelle diverse epoche i docenti e gli alunni e il raggiungimento di ambiziosi traguardi.

Dalla prefazione di Alessando Santini, Stefano Mazzoleni e Francesco de Stefano


Il libro, dedicato alla Scuola Agraria di Portici e all’evoluzione dell’agricoltura italiana, è uno spaccato della storia del nostro Paese, letto attraverso le innovazioni tecnologiche, le politiche di governo del territorio locale e nazionale, le sorti della popolazione contadina. Una particolare attenzione viene dedicata alle strutture didattiche, formative e di ricerca scientifica non solo di Portici, ma anche delle altre scuole e istituzioni di ricerche connesse con il mondo rurale e di cui vengono seguiti progressi e trasformazioni dettate dall’esigenza di dare risposta alla domanda del Paese non solo in termini economici, ma anche di nuova organizzazione del lavoro in agricoltura e nella società.

Dalla presentazione di Claudia Sorlini


Per il ruolo che la Scuola di Agraria di Portici ha avuto nello sviluppo del mondo rurale del Mezzogiorno d’Italia e del comparto agro-alimentare, la sua storia si intreccia inevitabilmente con la storia del progresso scientifico in agricoltura in Europa e in Italia e con quella del Regno d’Italia e dell’Italia repubblicana. La Storia della Scuola di Portici, raccontata in queste pagine, aiuta a comprendere il contesto e le vicende che hanno inciso sulla sua nascita, crescita e affermazione in campo scientifico e il ruolo che essa ha avuto nello sviluppo socio-economico e politico del Paese e del Mezzogiorno d’Italia.

Dall'introduzione di Paolo Masi



Presentazione del volume durante "La Scuola Agraria di Portici tra passato, presente e futuro", martedì 15 settembre 2015, ore 10:00, Sala Cinese della Reggia di Portici.

Presentazione del volume lunedì 18 aprile 2016, ore 10:30, Chiesa di San Marcellino, Università degli Studi di Napoli Federico II.

"Agraria, così la scienza sfida la povertà", di Luigi Labruna, recensione su Il Mattino di sabato 16 aprile 2016.

Recensione di Ruggiero Jappelli su L'Acqua, 4-5/2015, pp. 100-102.